Il blog di Fabrizia Lodeserto

Il significato psicologico del disegno nei bambini

Il significato psicologico del disegno nei bambini
Commenti disabilitati su Il significato psicologico del disegno nei bambini

Il bambino attraverso il gioco ed il disegno si esprime e mette in luce messaggi inconsci.

Il disegno permette di sentirsi liberi di esprimersi; pertanto attraverso di esso, vengono manifestati i propri pensieri e le emozioni del momento.

Basti pensare agli scarabocchi che si tendono a disegnare mentre si è al telefono o mentre i svolge un’azione di altro genere. In quel momento è come se la mente vagasse da un’altra parte, si ponesse interrogativi e mancasse di freni inibiori.

Il disegno nei bambini

Il disegno rappresenta un gioco per il bambino ed il giocare è una capacità presente sin dalle prime fasi di vita.

Giocare serve a rilassarsi, esprimersi, tenere a bada le frustrazioni ed entrare in relazione con l’altro.

Winnicott diceva che “con il gioco il bambino è capace, se circondato da un ambiente favorevole e stabile, di sviluppare il suo personale stile di vita, di diventare un essere completo, amato ed accettato per quello che è“.

Attraverso il gioco si dà sfogo alla propria creatività e si viene a conoscenza del proprio mondo interiore.

I disegni in psicoterapia

In psicologia infantile si utilizza il disegno come strumento nella terapia con i bambini.

Il disegno mette in luce se stessi e l’ambiente circostante: come lo percepiamo e come lo viviamo.

Famosi, infatti, il disegno della figura umana, della casa, dell’albero e della famiglia che evidenziano significati profondi.

Ad essere analizzati non sono solo i personaggi rappresentati, ma anche il tratto, i colori scelti, la posizione dei personaggi nel foglio, la modalità con cui il bambino si prostra a disegnare e  il significato che viene dato a ciascun elemento. E’ per questo motivo che l’analisi psicologica di un disegno può avvenire solo all’interno di un contesto specifico e con personale qualificato.

I disegni dell’albero, della casa e della figura umana esprimono aspetti della personalità del soggetto e mettono in luce l’immagine che ognuno ha di sè e quella che vorremmo avere. Il disegno della casa così come quello della famiglia evidenziano i vissuti familiari; pertanto naturale il loro uso per identificare eventuali situazioni conflittuali.

Durante l’attività ludica, è importante lasciare libero il bambino di disegnare, senza spiegargli “come si deve disegnare”.

La matita e i colori devono essere usati con il fine di dare libero sfogo alla propria emotività e non devono diventare uno strumento che va a limitare o frenare il ricco vissuto infantile.