Il blog di Fabrizia Lodeserto

Come vincere la timidezza: consigli utili

Come vincere la timidezza: consigli utili

La timidezza è una tendenza da un lato ereditaria, dall’altra determinata dall’ambiente educativo. La persona timida nutre timore di fronte agli altri ed incontra difficoltà ad esprimersi con disinvoltura perchè insicura o perchè non abituata a porsi al centro dell’attenzione all’interno del gruppo. Si presenta spesso incerta, impacciata, indecisa e poco protagonista.

Le esperienze che possono determinarla sono diverse; fra queste ritroviamo più frequentemente:

  1. una figura genitoriale poco affettuosa;
  2.  un ambiente familiare iperprotettivo, tale da determinare nel figlio la continua ricerca dell’approvazione materna,
  3. l’enfasi posta, durante lo sviluppo, sui pericoli esterni conducendo ad una maggiore diffidenza nei confronti degli altri;
  4. le eccessive critiche per ogni errore ed ogni difetto che vanno a determinare danni sull’autostima, perchè via via cala la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità;
  5. la presenza di un genitore che mostra imbarazzo di fronte alle situazioni sociali, il che porta il figlio a fare propria tale modalità di approccio con l’altro;
  6. le esperienze accumulate nei tempi della scuola, esempio: i rapporti con gli insegnanti e con i compagni.

Sconfiggere la timidezza in 4 mosse

Superare la timidezza è possibile. Serve un buon allenamento nel gruppo e la ristrutturazione delle proprie convinzioni irrazionali. Vi elenco alcune delle convizioni tipiche da sfatare. Se vi rivedete in alcune di esse o volete approfondire alcuni aspetti, contattatemi attraverso il sito.

  1. Accetta l’idea che sia naturale imbarazzarsi in alcune occasioni perchè meno accetti la tua timidezza e più l’ansia incrementa. A tutti capita di arrossire, di balbettare o di manifestare il classico sorrisino impacciato, non preoccuparti.
  2. Non autodisprezzarti o autocondannarti per un eventuale insuccesso, perchè sbagliare non vuol dire essere incapaci o inferiori. E’ impossibile essere perfetti; hai mai visto, infatti, una persona non commettere mai errori nella sua vita? Penso di no. C’è un’idea di fondo sbagliata, secondo la quale è necessario, per piacere, mostrarsi a tutti i costi: bravi, intelligenti, belli, colti, sicuri di sè. La perfezione non esiste e ti ricordo che non siamo macchine ma persone; dunque proprio perchè siamo esseri umani, è naturale sbagliare.
  3. Esprimi i tuoi bisogni ed i tuoi desideri liberamente perchè solo mostrandoti per quello che sei, vieni circondato dalle persone che imparano a conoscerti e ad apprezzarti. Se temi di non piacere o di deludere qualcuno, tale paura ti paralizza l’azione e ti porta ad assumere un atteggiamento accondiscendente. E’ importante, invece, avere rispetto per se stessi e per le proprie opinioni.
  4. Non fuggire dalle situazioni gruppali ma proponiti senza aver timore. Accade immagino che prima di trovarti nelle situazioni sociali, si scatena in te un pensiero pessimistico e catastrofico di questo genere: “Farò sicuramente la figura del timido e sembrerò un incompetente”. Tale convinzione ti porta a fuggire dalle situazioni  e più eviterai di proporti, più ti sentirai inadeguato e più non farai mai tue le  strategie utili per interagire con gli altri con maggiore serenità.

Vincere la timidezza è possibile: basta lasciarsi andare e non farsi abbattere dagli insuccessi.

“Nessun traguardo può essere raggiunto se non si osa partire”  (Rainer Haak)

 

Condividi questo articolo nei social network:
Facebook Twitter Plusone Digg Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *