Il blog di Fabrizia Lodeserto

Come combattere lo stress: 10 rimedi efficaci da provare subito

Come combattere lo stress: 10 rimedi efficaci da provare subito

Il ritmo della vita, sempre più frenetico ed incalzante, non ci consente di rilassarci e di prendere del tempo per noi. Questo, ovviamente, porta a delle conseguenze non solo psichiche, ma anche fisiche: tanti i disturbi, le malattie ed i tumori, anch’essi spesso conseguenti ad uno stress cronico.

La presenza di fattori non modificabili come l’età, il sesso, il patrimonio genetico, non ci deve far pensare che non ci siano fattori protettivi capaci di salvarci la vita. Il primo passo, per riprendere in mano le redini della propria vita, è fermarsi e dedicare del tempo a se stessi.

 

10 rimedi per combattere lo stress

Facciamo un esercizio insieme: sedetevi, concentratevi e fate attenzione a come respirate.
Descrivete il vostro respiro: esso è lento, affannoso, corto, veloce? Vi chiedo questo perché la modalità con cui respiriamo, dice molto di noi stessi e di come affrontiamo la quotidianità.
Un respiro corto ed affannoso genera ansia e determina una maggiore tensione del corpo; un respiro calmo e controllato di diaframma favorisce, invece, il rilassamento.
E’ importante fare attenzione a come respiriamo e alla postura che adottiamo solitamente.
Tra i numerosi fattori in grado di prevenire e combattere lo stress, ne analizziamo brevemente alcuni:

 

  1. Praticare training autogeno, biofeedback e numerose altre tecniche di rilassamento, tutte aventi la funzione di riequilibrare il sistema vegetativo, dunque la nostra risposta agli stressor.
  2. Alimentarsi correttamente: assumere né troppe né poche calorie; né consumare i pasti frettolosamente.
  3. Rispettare le ore di sonno, facendo attenzione alla sensazione che proviamo al risveglio: ci sentiamo riposati?
  4. Ridurre il consumo di alcol che se consumato in eccesso ostacola il sonno.
  5. Limitare l’uso della caffeina che, oltre ad ostacolare anch’essa il sonno, determina un raddoppiamento della quantità di adrenalina nel sangue.
  6. Praticare attività fisica.
  7. Non proteggere eccessivamente il proprio figlio da qualsiasi evento stressante, perché ciò priverebbe il bambino di acquisire esperienza e di imparare a fronteggiarlo in futuro.
  8. Per coloro che assumono quotidianamente tranquillanti o farmaci che facilitano il proprio sonno, è bene sapere che questi, pur se utili in numerosi casi, a lungo andare determinano: assuefazione, rallentamento dei riflessi ed una conseguente difficoltà nell’organizzazione e nella capacità di risolvere i problemi.
  9. Imparare a dire di no dinanzi alla consapevolezza che quel compito potrebbe caricare eccessivamente il nostro organismo e consumare le nostre energie.
  10. Prefissare obiettivi realistici: non dobbiamo pensare, ad esempio, di poter diventare un “Superman”, perché ciò sarebbe un’utopia e dunque saremmo maggiormente soggetti a stress perché incapaci di raggiungere la nostra meta.

Conoscere i fattori che incidono sullo stress è importante; ma necessario è individuare quelli che sono i nostri limiti e quelle che sono le nostre priorità. In questo modo, eviteremo di farci soffocare dai mille impegni esclusivamente negativi che potrebbero impedirci di regalare a noi stessi il giusto spazio di cui abbiamo bisogno per realizzare ciò che per noi è davvero importante.

 

Condividi questo articolo nei social network:
Facebook Twitter Plusone Digg Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *